ambient marketingMarketing non convenzionalesocial marketing

Slower is better

Pubblicato il

Poco tempo fa vi ho parlato di una bellissima campagna, di grande impatto, realizzata per comunicare agli automobilisti i rischi che si corrono guidando con poca prudenza su tracciati bagnati.

Oggi vi parlo di un’altra bella iniziativa, realizzata negli Stati Uniti, che gioca con i classici “segnalatori di velocità” comunicando, in relazione alla velocità sostenuta, il costo in termini economici che comporterebbe un incidente stradale a quell’andatura, la probabilità di compiere un incidente, e i giorni in ospedale che si dovrebbero sostenere.

accidentbills1

accidentbills2

accidentbills3

Via Ibeliveinadv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *